venerdì 7 dicembre 2012

Carnevale in Val Gardena

Carnevale in Val Gardena
Shrek, Iron Man o magari la bella principessa pixariana Merida dalla lunga e rossa chioma boccoluta. Lì, immersi nel candore bianco-dolomitico della Val Gardena, a Carnevale.

di Luca Ferrari, ferrariluca@hotmail.it
giornalista/fotoreporter – web writer  

Tutti pronti per un grande viaggio nei colori della festa, con dei grandi piedoni (ciaspole) modello Hobbit? O anche con i vestiti di un tempo, dai nativi d'America all'eroina Pippi Calzelunghe. Succede tutto questo. In Val Gardena, dove è già febbre da Carnevale, tra cortei, esibizioni spettacolari (sempre in maschera) e i succulenti  cibi della tradizione. 

Nel giorno di giovedì grasso 7 febbraio, a partire dalle h. 14.30 a Ortisei partirà il Grande Corteo di Carnevale, seguito (h. 17.00) da quello della Scuola Sci & Snwoboard a Selva. A Santa Cristina invece, spazio alla “pattinata” su ghiaccio in maschera (h. 16.00) sulla pista dell’Iman Center. Neve, maschere e spettacolo in notturna (h. 21.15). In tre parole, Carnival Ski Show. Giovedì grasso presso la Pista Palmer di Ortisei, maestri di sci e atleti vestiti da Jack Sparrow o Spiderman che sia, si lanceranno in evoluzioni e salti acrobatici su parapendio. 

Carnevale in Val Gardena
Lunedì 11 alle 21.30 presso il Campo Frëina di Selva Gardena sarà possibile ammirare la suggestiva fiaccolata della Scuola Snowboard&Sci 2000. 

C'è posto anche per i più piccini. In Vallunga, a pochi minuti dalla chiesa di Selva, martedì 12 febbraio (h. 14), si svolgeranno le Olimpiadi sulla neve per bambini, mentre a Ortisei è prevista la Pattinata di Carnevale presso la pista di pattinaggio Setil (h. 15). Il programma carnevalesco della Val Gardena si chiude la sera di martedì 12 febbraio, nel centro di Santa Cristina con il magnifico Big Carnival Ski Show.

Ma il periodo di Carnevale significa anche pietanze speciali. E anche la Val Gardena, come nel resto d’Italia, fa la sua parte proponendo dolci tipici come i celebri crafons da marmulada, una sorta di krapfen ripieni di marmellata. 

Per scaldarsi invece, niente di meglio della panicia, una minestra d'orzo con speck e carré affumicato che è anche protagonista di un’usanza tipica, la juebia grassa, di scena giovedì grasso. Un tempo infatti, si era soliti preparare questo piatto in occasione del giovedì grasso e i ragazzi e i giovani del paese cercavano di entrare di nascosto nella casa del vicino per scambiare la pentola di panicia con una pentola piena d’acqua con dentro una vecchia scarpa.  

Carnevale in Val Gardena
Carnevale in Val Gardena
Carnevale in Val Gardena
Carnevale in Val Gardena
Carnevale in Val Gardena

Nessun commento:

Posta un commento